NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Giornata di preghiera per le vocazioni »

pubblicato il 10 maggio, 2019

Il Marcianum: «Quest’Europa va salvata». Dibattito promosso dalla Fondazione diocesana, la tesi è unitaria: l’Unione comporta forza e autorevolezza nel mondo, oggi più di ieri. Semmai si tratta di raccontare meglio i vantaggi dell’istituzione europea.

Il tema è al centro del nuovo numero di Gente Veneta. Inoltre:

  • «Pur di arrivare in Italia rifarei tutto». Si chiama Ibrahim, ha 18enne, è senegalese e fa il lavapiatti a Venezia. Ha attraversato il deserto e il mare, ha rischiato la vita e ha visto tanti altri morire, ma dice: «Rifarei tutto».
  • Si va verso una riduzione dei vicariati. L’ipotesi prevalente è che diventino nove. Ai tre del Litorale si aggiungerebbero i due di Venezia e i quattro di Terraferma.
  • Erano tre serrande abbassate, ora sono vetrine d’arte per la città. Rigenerazione urbana, a Venezia, grazie ad un pensionato universitario cattolico: la Domus Civica.
  • «Il Centro Morosini, a Malamocco, è uno spazio aperto». Anna Brondino: «Per promuovere l’aggregazione».
  • Dalle rane che percorrono chilometri al ritorno dell’ibis: i parchi di Mestre sono diventati il regno della biodiversità.
  • Oriago, la chiesa di San Pietro verso un intervento importante: isolamento per tetto e pareti, facciata a nuovo.
  • Cortellazzo riscopre le origini con il Patrono. Il 1° maggio preghiera e processione in barca.






Archivio