NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Grazie, daniele! »

pubblicato il 27 settembre, 2019

Nei primi otto mesi dell’anno, nel Comune di Venezia, gli stranieri regolari sono aumentati di mille unità. Oggi sono 38.500, quasi il 15% della popolazione. Il nuovo numero di Gente Veneta approfondisce il dato, cercando di capire quale sarà la città di domani. Per Roberto Crosta (Marcianum) è tempo, specie per la comunità cristiana, di fare politiche serie di inclusione.

Inoltre, nel settimanale:

  • Leandro, 90 anni, donatore di sangue dal 1955. L’anziano veneziano racconta come iniziò e perché ancora oggi si impegna per le donazioni.
  • Arriva a Venezia il più grande organo a canne mobili d’Europa. E’ l’organo “Wanderer”, smontabile. Per la prima volta lo si potrà ammirare in laguna, in un concerto.
  • «Ho sentito il cuore di mia sorella battere»: un lidense racconta l’incontro emozionante con la persona che vive grazie all’organo donatogli dalla donna veneziana.
  • L’orto, una terapia contro le dipendenze. I risultati di un’esperienza condotta alla Cooperativa Olivotti di Mira.
  • La Festa del Creato, domenica 29 e tutti i giorni. L’editoriale si sofferma sulle scelte concrete e cristiane che si possono fare nell’attuale crisi ecologica.
  • Narrazione e immagini, uno stile vicino alle parabole: così predica Papa Francesco. Lo spiega a Venezia il vaticanista Luigi Accattoli.






Archivio