NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Nsieme con maria la madre di gesu’ »

pubblicato il 08 maggio, 2020

Covid-19, cure a basso costo e a km zero. La terapia con il sangue delle persone guarite dal Coronavirus e quella con l’ozono: sono i due trattamenti su cui si investe, da parte della Regione Veneto e degli ospedali del Nordest. Hanno il vantaggio di essere “semplici” e low cost, addirittura secondo la logica del dono e della gratuità.

Il nuovo numero di Gente Veneta si sofferma su questi segnali di speranza e propone anche:

  • Roberto Crosta, la ripresa passerà per un nuovo modello di sviluppo. Il presidente del Marcianum: «La pandemia, attraverso le restrizioni, ci ha insegnato la nostalgia di alcuni valori fondanti, come la comunità».
  • La Regione Veneto: bimbi 0-6, probabile la riapertura, entro maggio, di nidi e materne. Poi i centri estivi.
  • Don Giacomo Basso, da Ol Moran: «Covid ci fa capire che la famiglia è la prima Chiesa».
  • Umanità e fede, la grande ricchezza del Patriarca Marco: a sei anni dalla scomparsa, un ricordo di don Gianni Bernardi.
  • Mestre: la difficile scelta di cento persone, “esuberi” dell’ex Auchan.
  • Venezia, acqua alta: ripartono i lavori di restauro nelle 80 chiese danneggiate.
  • Cavallino-Treporti, riapre (in parte) l’Union Lido. E i campeggi sono pronti: «Ma servono regole certe».






Archivio