IL BATTESIMO PER I NOSTRI FIGLI – Interviste ai genitori


« Fame di cristo? Uno sguardo sulla settimana »

pubblicato il 22 maggio, 2020

Se dovessi descriverli? Belli, giovani, preparati e coscienziosi; sono i genitori che ho intervistato sull’importanza di battezzare i loro figli. Non parliamo di famiglie standard da «Mulino Bianco», bensì di giovani coppie e di una ragazza madre.

Hilary è una moracciona. Capisco come Nicola si sia subito innamorato di lei!

– Raccontatemi un po’ di voi. Come vi siete conosciuti?

– Ci siamo conosciuti nel 2004 tramite amici in comune ed è stato subito amore. Eravamo molto giovani e ci abbiamo messo  dodici anni per conoscerci a fondo e far crescere il nostro amore.

– La vostra idea di famiglia come si è concretizzata?

– La volontà di sposarci e metter sù famiglia è arrivata quasi subito ma non avevamo ancora i mezzi per farlo. Nel 2016, supportati dalle nostre famiglie e grazie ai nostri sacrifici, finalmente riusciamo a coronare il nostro sogno. Abbiamo sempre avuto idee molto chiare e condivise su come «impostare» anche spiritualmente la nostra famiglia. Il 12 ottobre 2019 è arrivata Chloe. Ogni giorno è sempre un sogno, l’amore della nostra famiglia è esploso e non ci sono parole per descriverlo.

– Come siete arrivati alla decisione di battezzarla? 

– Venendo da due famiglie cattoliche siamo sempre stati indirizzati verso il percorso della Chiesa. Di conseguenza ci ha resi le persone che siamo oggi e ci ha educati ad avere una visione più ampia di questo mondo. Da subito abbiamo espresso la volontà di battezzare Chloe, quindi di dar modo sia a lei che a noi di poter continuare a percorrere assieme la via della fede, circondati dall’amore di Dio.

Araya sembra uscita da una favola: un po’ Biancaneve, un po’ Ariel ma anche un po’ Alice nel paese delle meraviglie; gioiosa, sorridente, genuina. Manuel è il suo principe azzurro.

 

  • Raccontateci di voi!

 

– Ci conosciamo da quando eravamo ragazzini ma la vita ha voluto che prima facessimo un tratto di strada ognuno per conto suo, per poi farci ritrovare da grandi. E’ stato un amore così forte che dopo pochi mesi abbiamo deciso di andare a convivere. Ci tengo a dire che già da allora abbiamo iniziato a sentirci famiglia e a sognare un futuro assieme. I sogni però fanno i conti con la realtà! Eravamo precari nel lavoro, ma non ci siamo mai scoraggiati e siamo sempre andati avanti. Fino a che Araya rimane incinta. Nonostante le difficoltà, eravamo strafelici, perché pur avendo poco, sentivamo di avere tanto in quel momento! Nel 2015 nasce Briseide… la corona del nostro amore. Briseide ha capito, perché l’ha vissuto, cosa significa unirsi in matrimonio, ne ha colto il significato anche religioso. Per noi era importante sposarci davanti a Dio! Briseide aveva due anni e mezzo e le abbiamo spiegato che il battesimo è la prima tappa per arrivare al cuore di Gesù. Attraverso il battesimo Gesù ci mostra quanto ci ama e la goccia d’acqua che cade sulla nostra fronte è il suo bacio d’amore per noi.

Marika è una ragazza madre. Il piccolo Giovanni, pur non essendo ancora battezzato, è già parte di questa comunità, perché Marika lo portava in grembo quando ha iniziato a far parte del coro parrocchiale.

 

  • Che cosa ti spinge a chiedere il battesimo per tuo figlio?

 

– Tengo molto alla mia famiglia. Sono contenta che mio figlio possa contare sui suoi nonni. Purtroppo Giovanni non ha il papà ma spero che l’unione familiare che unisce me e i miei non gli faccia mancare nulla. Anche io sono cresciuta senza papà però mio nonno è stato un secondo padre per me. Quando è nato Giovanni non me l’aspettavo. Non era stato voluto inizialmente, però ho accettato la gravidanza. L’ho chiamato Giovanni in onore di Giovanni Battista, il battesimo era cosa ovvia!  Volevo che mio figlio avesse un nome importante [e non ha scelto per lui il nome di un cantante famoso!]. Il battesimo di Giovanni continuerà ogni giorno della sua vita. Ci tengo che lui cresca bene, consapevole della fratellanza e dell’amicizia, due dei valori cristiani.

Monica Alviti






Archivio