NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Viva i sposi! »

pubblicato il 03 luglio, 2020

Martina Siebezzi, farmacista veneziana, 58 anni, guarita dal Coronavirus dopo 23 giorni di ricovero, racconta: «Il virus colpisce tutto il tuo corpo, sono rimasta isolata e mi sono ritrovata faccia a faccia con la mia fragilità fisica». Ad accompagnare Martina, una grande fede: «Gli uomini fanno del loro meglio, poi al resto ci pensa Lui».

La testimonianza è al centro del nuovo numero di Gente Veneta, insieme alla notizia che da circa una settimana non si registrano più nuovi casi di contagio da Coronavirus nel territorio dell’Ulss 3 Veneziana.

Nel settimanale, inoltre:

  • Inceneritore di Fusina, verso l’accordo. Si faranno due forni, anziché tre, per bruciare il rifiuto secco e produrre elettricità.
  • Redentore, sarà una festa a numero chiuso e solo su prenotazione. E per i giovani della Diocesi una proposta: pellegrinaggio venerdì 17 sera, con testimonianza di Sammy Basso.
  • Per la prima volta un’insegnante di religione cattolica presiede una commissione di maturità: Roberta Martarello ha guidato gli esami al “Majorana” di Mirano.
  • Un anno con il badante di condominio: bilancio di un’esperienza nel rinnovato condominio Ater di Altobello.
  • È morta Maria Colonna, per anni punto di riferimento per la diffusione di GV.
  • Le donne vogliono l’orto: sono triplicate le richiedenti al bando del Comune di Venezia per gli orti sociali.






Archivio