FESTE E MEMORIE DI SANTI


« Edy a colori Quando ancora cinemoving? »

pubblicato il 01 agosto, 2020

  • Martedì 4 agosto è memoria liturgica di san Giovanni Maria Vianney (1786 – 1859). Nato nei pressi di Lione in Francia da una famiglia contadina, privo della prima formazione, riuscì, nell’agosto 1815, ad essere ordinato sacerdote. Appena prete, tornò a Ecully come vicario del parroco che l’aveva sostenuto. Mandato poi ad Ars-en-Dombes, un borgo con meno di trecento abitanti, si dedicò all’evangelizzazione, attraverso l’esempio della sua bontà e carità. Trascorreva le giornate dedicandosi a celebrare la Messa e a confessare, senza risparmiarsi. Papa Pio XI lo proclamerà santo Curato d’Ars nel 1925, indicandolo come modello e patrono del clero parrocchiale.
  • Giovedì 6 ricorre  la festa della Trasfigurazione del Signore. In chiesa di San Giuseppe la messa viene celebrata alle ore 10 e al Corpus Domini alle ore 18.30. Nella luce del Cristo trasfigurato risplende la speranza dell’umanità nuova, di cui i santi danno testimonianza.
  • Venerdì 7 ricorre la memoria di San Gaetano da Thiene (1480 – 1547), il quale è particolarmente legato al nostro Patriarcato, dato che a Venezia fondò l’ordine dei Teatini e da Venezia promosse iniziative di riforma e di rinnovamento della vita della Chiesa.
  • Sabato 8 si ricorda San Domenico (1170 – 1221) che ha fondato a Tolosa l’ordine dei frati predicatori, meglio conosciuti come domenicani e presenti anche a Venezia nella storica sede del convento e della basilica di San Giovanni e Paolo a Castello.






Archivio