NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Patronato in agosto »

pubblicato il 01 agosto, 2020

Pro e contro dello smart working: è il tema al centro del nuovo numero di Gente Veneta. Per l’imprenditore Bruno Martino la parola chiave è flessibilità: orari decisi dai dipendenti, purché siano corresponsabili dei risultati. Ma un’indagine Acli mostra le perplessità di molti lavoratori, soprattutto donne.

Nel settimanale, inoltre:

  • Per la Caritas veneziana è tempo di bilanci: l’impegno dell’azione caritativa della Diocesi si regge sulle donazioni dei fedeli. Nell’emergenza Covid tante iniziative proprio grazie all’8xmille.
  • Pastorale universitaria, per gli studenti fuori sede è tempo di riflessione anche d’estate. Ogni settimana i Dieci Comandamenti riletti in dialogo al Parco di San Giuliano.
  • Venezia, è partito “Cocai Express”, il primo servizio di consegna di cibo a domicilio. L’iniziativa è partita dall’intuizione di quattro giovani.
  • Nella basilica dei Frari sono cominciati, dopo un’attesa lunga dieci anni, i lavori di messa in sicurezza e le fasi preliminari del restauro del monumento funebre al Canova.
  • Vittime di tratta e minori: per 70 di loro è arrivato un lavoro. Negli ultimi due anni sono state più di 800 le persone provenienti da diverse aree dei Servizi sociali che hanno seguito un percorso di occupabilità con il Comune.
  • Mestre, nella parrocchia di San Giuseppe un lungo centro estivo, rispettoso delle norme in vigore in questo tempo segnato dalla pandemia.
  • La Cooperativa Olivotti di Mira nei prossimi giorni manderà la sua équipe tra i Comuni di Dolo e Fossò per prevenire, nelle strade e nei luoghi di aggregazione, le sbandate degli adolescenti.
  • Revedoli, frazione di Torre di fine; e l’affetto degli abitanti per la propria chiesa: in questi giorni ne hanno rifatto, da volontari, il manto di copertura.






Archivio