I SANTI DELLA SETTIMANA


« La festa della comunita’ La messa di don daniele »

pubblicato il 04 settembre, 2020

  • Martedì 8 ricorre la festa della Natività della Beata Vergine Maria. Questa celebrazione, che ricalca sul Cristo le prerogative della Madre, è stata introdotta dal papa Sergio I (sec VII) nel solco della tradizione orientale presente fin dal secolo IV. La natività della Vergine è strettamente legata alla venuta del Messia, come promessa, preparazione e frutto della salvezza. Aurora che precede il sole di giustizia, Maria preannunzia a tutto il mondo la gioia del Salvatore.
  • Mercoledì 9 settembre la Chiesa ricorda san Pietro Claver, la cui figura rivela una certa attualità. Nato vicino a Barcellona nel 1580, entrò a ventiquattro anni nella Compagnia di Gesù. Fino al 1608 studiò filosofia a Palma di Maiorca e venne ordinato sacerdote nel 1616 a Cartagena di Colombia. Diventato missionario, prestò le sue cure pastorali agli schiavi neri, deportati dall’Africa. Qui, infatti, sbarcavano migliaia di schiavi, quasi tutti giovani: ma morivano presto per la fatica, i maltrattamenti e per l’abbandono una volta invalidi. San Pietro Claver si dichiarò «sempre schiavo degli Etiopi» (all’epoca si chiamavano «etiopi» tutti i neri) e per comprendere i loro problemi si mise ad imparare anche la lingua dell’Angola. Ammalatosi di peste, morì a 74 anni. Nel 1888 papa Leone XIII ne riconobbe la santità e lo proclamò patrono delle missioni per i neri.
  • Sabato 12 si celebra il Nome di Maria. In questo giorno si rievoca l’ineffabile amore della Madre di Dio verso il suo santissimo Figlio ed è proposta ai fedeli la figura della Madre del Redentore perché sia devotamente invocata.






Archivio