NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Viva i sposi! »

pubblicato il 04 settembre, 2020

Adattare le città agli eventi meteo estremi, magari usando parte di quei miliardi che arriveranno dall’Europa per l’emergenza legata alla pandemia. È la proposta che esce dal nuovo numero di Gente Veneta. Il teologo Simone Morandini: «Bisogna cambiare rotta, seguendo la Laudato si’».

Nel settimanale, inoltre:

  • Proposta: un doposcuola diocesano. L’obiettivo è di creare almeno dei luoghi, in terraferma, in cui docenti volontari diano sostegno ai ragazzi, dando così anche sollievo alle loro famiglie.
  • «È stato un uomo buono, di pace e di perdono». Così il Patriarca ha sottolineato i tratti salienti di mons. Angelo Centenaro, scomparso sabato scorso, a quasi 90 anni.
  • Il saluto dei Saveriani: domenica 6 il congedo, dopo 73 anni di impegno missionario in diocesi di Venezia.
  • Mira, la carica dei 650 buoni spesa. È il bilancio degli aiuti offerti finora alla popolazione nell’emergenza Covid.
  • Le scuse dei “vandali”: dopo aver provocato danni, a Ca’ Ballarin, un gruppo di ragazzi chiede perdono al parroco.
  • Il crimine è migrato dalla strada al computer: difendiamoci. L’analisi e i consigli di un esperto informatico, secondo cui i criminali cibernetici non sono neppure consapevoli del danno che fanno.
  • Riparte la causa per la beatificazione di Mechitar, fondatore dei padri armeni mechitaristi dell’isola di San Lazzaro. Martedì 8 rito con il Patriarca, in San Martino di Castello.






Archivio