LA VERA SFIDA


« La giornata del migrante e del rifugiato Insieme si puo’ fare »

pubblicato il 18 settembre, 2020

Il tempo di Coronavirus ci sta cambiando. Ha dato uno scossone, talvolta violento, alla nostra routine, facendo vacillare e talora crollare ciò che ci sembrava fermo e sicuro nell’ambito familiare e nei rapporti sociali. Adesso occorre inesorabilmente reagire. Alle restrizioni, per quanto possiamo, bisogna rispondere con energie nuove e soluzioni positive. Questo non è tempo di lasciarsi vivere dalle circostanze, anzi!

Nel popolo di Dio, che è la Chiesa, lo scossone più grande l’hanno preso finora la messa domenicale e il catechismo. Diciamocelo francamente: non è che prima andasse alla grande. Da anni le nostre assemblee eucaristiche divengono sempre più esigue e il catechismo è generalmente vissuto come un piccolo mutuo da pagare per ritirare il sacramento alla fine. Far ripartire delle attività non basta.

La vera questione riguarda noi adulti: la fede è viva? Abbiamo fame di Cristo o siamo inappetenti? Portare o mandare a messa i figli non funziona più. Andare insieme a messa, questo ci vuole. Cominciare o ricominciare l’educazione alla fede, questo è necessario. E’ una sfida da vincere insieme. La comunità parrocchiale troverà il modo di accompagnare tutti.

Natalino Bonazza






Archivio