NOVITA’ DA GENTE VENETA


« Uno sguardo sulla settimana Si torna in aula »

pubblicato il 29 gennaio, 2021

Assenza o carenza dei genitori, che produce insensibilità alle emozioni e tendenza alla violenza. È una delle cause del fenomeno delle baby gang, che sta crescendo in queste settimane e si mostra in episodi di cronaca, nel Veneziano.

Se ne occupa l’approfondimento del nuovo numero di Gente Veneta, che mostra l’impegno dei servizi sociali, il lavoro di comunità della Cooperativa Olivotti, l’analisi del Consultorio “S. Maria Mater Domini”. Inoltre:

  • In memoria del vescovo Magarotto, pastore umile.
  • I ringraziamenti del Patriarca Francesco alla Diocesi dopo le esequie di mamma Elena.
  • Comunità ebraica di Venezia, il presidente Gnignati ne racconta la vita e le iniziative: “Con la formazione online, anche 250 persone connesse: cresce l’impegno per creare luoghi di produzione culturale”.
  • Venezia: il vicinato risorsa per chi è solo: un’esperienza a Dorsoduro.
  • Mestre, Antica Scuola dei Battuti: le nuove tecnologie a servizio delle relazioni familiari; i tablet per comunicare con chi è a casa.
  • Ulss 4, il direttore Bramezza: i risultati del Covid-Hospital di Jesolo, mortalità più bassa del Veneto.
  • La memoria che passa il testimone: un veneziano raccoglie le memorie degli eredi dei sopravvissuti all’Olocausto, partendo da un manoscritto del padre, Luigi Baldan, prigioniero di guerra.






Archivio